Benvenuto a Christianismus - studi sul cristianesimo
Cerca
Argomenti
  Area utenti Pagina iniziale ·  Novità ·  Scaricamenti ·  Collegamenti ·  Classifiche ·  Archivio  
Sezioni
· PAGINA INIZIALE
· Il Gesù della storia
  e i suoi seguaci
· Il giudaismo
· L'Antico Testamento
· Il Nuovo Testamento
· Gli apocrifi
· Qumràn
· Letteratura cristiana
  antica
· Incredibile...
  ma falso!
· Recensioni e schede bibliografiche

Christianismus


Per conoscere il progetto Christianismus

· Presentazione
· Andrea Nicolotti
· Gli autori
· I volontari
· Sostienici
· Contattaci


Documento: La storia del Secondo Tempio e le origini cristiane -2
Messo in linea il giorno Lunedì, 22 novembre 2010
Pagina: 6/7
Precedente Precedente - Successiva Successiva


Il Libro delle Parabole e il Figlio dell’Uomo

Un discorso tutto particolare per la storia delle origini cristiane merita un libro enochico tardo, che ho già menzionato, il Libro delle Parabole. Composto intorno al 30 a.C. sulla base di un materiale molto eterogeneo, ha notevole importanza per la comprensione delle origini cristiane e della figura stessa di Gesù. In questo libro Enoc è dichiarato Messia e creato prima del tempo con il titolo di Figlio dell’Uomo.

«In quel momento quel Figlio dell’uomo fu chiamato presso[31] il Signore degli spiriti. Il suo nome era davanti al Principio dei giorni; prima ancora che fossero creati il sole e gli astri, prima ancora che fossero fatte le stelle del cielo, il suo nome fu chiamato davanti al Signore degli spiriti. Egli è un bastone per i giusti, affinché si appoggino su di lui e non cadano; egli è luce dei popoli ed è speranza per coloro che soffrono nel loro cuore. Davanti a lui si prostreranno e adoreranno tutti i popoli della terra; benediranno, daranno gloria e canteranno al nome del Signore degli spiriti. Per questo fu nascosto ed eletto davanti a Lui prima ancora che fosse creato il mondo e (resterà) per l’eternità» (1H [LP] 48, 2-6; traduzione S. Chialà, Libro delle Parabole di Enoc, Brescia, Paideia 1997).

Il compito fondamentale di questo Figlio dell’uomo è compiere il Grande Giudizio in nome di Dio. Il giudizio sarà spietato contro i «potenti della terra»[32], ma disposto al perdono verso tutti gli altri. «(I giusti) non avranno merito[33] davanti al Signore degli Spiriti: si salveranno nel Suo nome e il Signore degli spiriti userà loro misericordia perché è grande la Sua misericordia. (Il Figlio dell’uomo) è giusto nel suo giudizio e davanti alla Sua gloria[34]; l’ingiustizia non può resistere al suo giudizio. Colui che non si pentirà davanti a lui, sarà perduto. “Dopo di allora non userò più misericordia” dice il Signore degli spiriti» (1H [LP] 50, 3-5, traduzione Chialà).

Per il Libro delle Parabole il pentimento era possibile fino al momento del Grande Giudizio. Ciò che salva è l’umiltà di ritenersi peccatori e di essere quindi capaci di accogliere il perdono divino. E’ per questo che i «potenti della terra», coloro che hanno messo l’uomo e il suo potere al posto di Dio, non potranno essere perdonati.

 


[31] Presso, davanti: queste preposizioni o altre simili, quando riferite a Dio, danno all’espressione risultante, secondo il contesto, il valore di complemento d’agente

[32] L’espressione indica i potenti secondo il potere politico e secondo la ricchezza, ma si tratta di due categorie abbastanza vaghe nei limiti.

[33] Merito: secondo l’interpretazione in nota di Chialà.

[33] Frase dura, ma chiarissima ed è merito di Chialà non averla modificata con congetture che sono sempre lectiones faciliores: il senso è che il Giudizio del Figlio dell’Uomo è giusto, perché è fatto secondo il volere di Dio. Per il significato di davanti, vedi nota 31.




Precedente Precedente - Successiva Successiva



 
Opzioni

 Stampa Stampa


Argomento
Il giudaismo
Il giudaismo

 

 

Christianismus.it - © Tutti i diritti riservati - Copyrights reserved - Omnia iura reservantur
È vietata la riproduzione e diffusione non autorizzata dei contenuti del sito, fatta eccezione per l’uso personale. 


Sito internet realizzato da:
E' una TRX Idea...


Sito realizzato con PHP-Nuke