Benvenuto a Christianismus - studi sul cristianesimo
Cerca
Argomenti
  Area utenti Pagina iniziale ·  Novità ·  Scaricamenti ·  Collegamenti ·  Classifiche ·  Archivio  
Sezioni
· PAGINA INIZIALE
· Il Gesù della storia
  e i suoi seguaci
· Il giudaismo
· L'Antico Testamento
· Il Nuovo Testamento
· Gli apocrifi
· Qumràn
· Letteratura cristiana
  antica
· Incredibile...
  ma falso!
· Recensioni e schede bibliografiche

Christianismus


Per conoscere il progetto Christianismus

· Presentazione
· Andrea Nicolotti
· Gli autori
· I volontari
· Sostienici
· Contattaci


Documento: Valutare le fonti per la ricerca in internet
Messo in linea il giorno Sabato, 22 marzo 2003
Pagina: 8/10
Precedente Precedente - Successiva Successiva


Sostegno

L’area del sostegno ha a che fare con la conferma dell’informazione fornita dalla fonte. Molta informazione, specialmente statistiche e affermazioni di fatti, provengono da altre fonti. Citare le fonti rafforza la credibilità dell’informazione (ricordate questo quando lavorate in qualche ricerca).

Documentazione della fonte o bibliografia:

Da dove proviene questa informazione? Che fonti ha usato il creatore di questa informazione? C’è una lista di queste fonti? C’è una bibliografia o qualche altra documentazione? L’autore fornisce dati per essere contattato in caso qualcuno volesse discutere qualche punto, o chiedere una chiarificazione? Che tipo di sostegno dell’informazione si fornisce? Come sa questo lo scrittore? È molto importante che le statistiche vengano documentate. Se così non è, può accadere che qualcuno stia inventando i numeri. È noto che certa informazione consiste nella descrizioni di prodotti, tecniche, tecnologie, o processi nei quali il venditore è coinvolto. Si deve avere cura nel distinguere tra fatti (“Se si mescola X e Y si ottiene Z”), e propaganda (“Questo protocollo è il migliore nell’industria”) per potersi fidare di queste descrizioni.

Conferma:

Si deve osservare se ci sono altre fonti che confermano la fonte in questione. La conferma o la confermabilità sono importanti prove di verità. Anche nell’ambito di giudizio od opinione, se un argomento é certo, probabilmente ci sarà un numero di persone che ad esso aderiscono, o che sono in accordo con parti di esso. Sia se state cercando un fatto (le parole di una canzone o la data di qualche evento), sia se cercate una opinione (come per es.: é meno dannosa la carta o la plastica per l’ambiente?), oppure un consiglio (ad esempio come coltivare fiori), é una buona idea triangolare le vostre scoperte, ossia trovare almeno tre fonti che siano d’accordo. Se le fonti non sono d’accordo, andate avanti con la ricerca in modo da trovare una serie di opinioni o opposizioni prima di arrivare a una conclusione.

Nell’atto di confermare, dunque, si usa informazione per valutare informazione. Si usa una fonte, un fatto, un punto di vista o una interpretazione per controllarne un’altra. Si deve trovare altra informazione per sostenere e confermare (oppure sfidare e rifiutare) l’informazione trovata.

La conferma é specialmente importante quando si trova informazione drammatica o sorprendente (informazione che fallisce il test di moderazione). Ad esempio, l’affermazione che un additivo alimentare ampiamente usato é dannoso dovrebbe guardarsi con certo scetticismo finché non sia confermata (oppure rifiutata) tramite ulteriore ricerca. L’affermazione può essere vera, ma sembra poco probabile che sia il governo sia le organizzazioni di consumatori permettano di usare l’additivo senza alcuna modifica, se davvero fosse pericoloso.

Consistenza esterna:

Mentre la conferma consiste nell’investigare se ci sono altre fonti che contengano le stesse novità rispetto alla fonte che si sta valutando, il controllo di consistenza esterna paragona ciò che é familiare con quello che è familiare in altre fonti. L’informazione è generalmente una mistura di vecchio e nuovo, ci sono cose che ormai sappiamo e altre no. Il controllo di consistenza esterna chiede, nel caso in cui la fonte discuta fatti o idee delle quali io ormai so qualcosa, se la fonte è in armonia con questi, oppure se vi si oppone, li esagera o distorce. Il ragionamento é questo: se una fonte sbaglia quando discute su qualcosa che noi ormai conosciamo, probabilmente sbaglierà anche in questioni che noi non conosciamo ancora; conviene dunque avere cura e adottare una posizione scettica prima di fidarci.

Indicatori di assenza di sostegno:

Come potete immaginare, la mancanza di evidenza ci provvede del migliore indicatore di assenza di sostegno. Siate prudenti allora quando una fonte presenta questo tipo di problemi:

  • Numeri o statistiche presentate senza l’identificazione della loro provenienza.

  • Assenza di documentazione quando la discussione ha chiaramente bisogno di tale documentazione.

  • L’impossibilità di trovare un’altra fonte che presenti la stessa informazione oppure riconosca che la stessa informazione esiste (mancanza di conferma).




Precedente Precedente - Successiva Successiva



 
Opzioni

 Stampa Stampa


Argomento
Incredibile... ma falso!
Incredibile... ma falso!

 

 

Christianismus.it - © Tutti i diritti riservati - Copyrights reserved - Omnia iura reservantur
È vietata la riproduzione e diffusione non autorizzata dei contenuti del sito, fatta eccezione per l’uso personale. 


Sito internet realizzato da:
E' una TRX Idea...


Sito realizzato con PHP-Nuke