Le abbreviazioni nella Bibbia
Data: Giovedý, 25 aprile 2002 @ 12:00:00 CEST
Argomento: Il Nuovo Testamento


di Andrea Nicolotti



Per chi non ha dimestichezza con la lettura della Bibbia

La ripartizione dei testi di tutti i libri della Bibbia in capitoli risale all’età medievale, per mano del vescovo inglese Stephen Langton (le proposte di datazione oscillano tra il 1214 e il 1228, anno della sua morte). Il primo a dividere i capitoli in versetti fu Sante Pagnini, nel 1527. La sua divisione per l'Antico Testamento è rimasta; quella del Nuovo fu cambiata dal francese Robert Estienne (detto latinamente Stephanus) nella sua edizione greca del 1551, e da allora si è affermata. Non sempre è rispettosa dello sviluppo logico dei testi, ma è utile per identificare con esattezza e sinteticamente i passi.

Di norma, nelle citazioni, per i nomi dei libri biblici si usano sigle e subito dopo si indicano i capitoli (talora in numeri romani) e i versetti. Ad es. 1 Cor 11,25 significa che si tratta del capitolo 11 e del versetto 25 della prima Lettera ai Corinzi (si può anche scrivere I Cor XI,25). Con l’indicazione 1 Cor 11,25-28 si fa riferimento al passo contenuto nei versetti dal 25 al 28. Con 1 Cor 11, 25.28 si fa riferimento ai singoli versetti 25 e 28. Con 1 Cor 11,25; 12,3 si indicano due versetti di due distinti capitoli: il v. 25 del cap. 11 e il v. 3 del cap. 12.

La numerazione dei Salmi varia nel testo ebraico e in alcune versioni. Per i primi otto Salmi e gli ultimi tre vi è un accordo perfetto; a partire dal Salmo 9 fino al 147 il testo ebraico supera quasi sempre di un'unità le versioni. Normalmente nel citare si utilizza la numerazione ebraica, ma è possibile anche trovare l'altra, in quanto essa era adottata dalla traduzione dei LXX e dalla Vulgata latina.

Antico e Nuovo Testamento

ANTICO TESTAMENTO

LIBRI DEL NUOVO TESTAMENTO


NOTE AL TESTO

1 Nella Vulgata (la trad. latina elaborata da Gerolamo verso la fine del IV sec. e diventata la forma più diffusa in cui la Bibbia venne letta in occidente) i Libri di Samuele e quelli dei Re sono tutti denominati Libri dei Re: pertanto i due libri di Samuele diventano 1 e 2 Re e i due libri dei Re diventano 3 e 4 Re.







Questo articolo proviene da Christianismus - studi sul cristianesimo
http://www.christianismus.it

L'URL di questa pubblicazione è:
http://www.christianismus.it/modules.php?name=News&file=article&sid=27

Christianismus.it - © Tutti i diritti riservati - Copyrights reserved - Omnia iura reservantur 
È vietata la riproduzione e diffusione non autorizzata dei contenuti del sito, fatta eccezione per l’uso personale.